Benvenuti nel museo virtuale di padre Maurizio Malvestiti: patriota, archeologo, astronomo, botanico e omeopata, musicista e poeta

1865 - 2015

150 anni dalla morte di Padre Maurizio da Brescia: scopriamo insieme il percorso della vita di questo straordinario personaggio, ritenuto come una delle menti più brillanti dei suoi tempi

PROTAGONISTI

LUCIANO BONAPARTE

autunno 1806 incontra Luciano Bonaparte:
"... Luciano, da poco trasferitosi a Roma si era recato alle catacombe di San Sebastiano per approfondire i suoi studi archeologici..."
"... Fu così che, si incontrarono per la prima volta due eclettici personaggi destinati a passare insieme il resto della loro vita..."

NAPOLEONE BONAPARTE

maggio 1815 a Parigi con Napoleone:
"... La mia buona città di Brescia... bravi abitanti! Io ho formato gli spiriti degli abitanti di Brescia..."
"... Io ho avuto molti torti con il Papa... Ma ora tutto è cambiato ... Avevo una benda sugli occhi! L'ho trattato duramente. Ho avuto torto! ... E' un santo uomo il Papa... E' molto che lo conosco; ma lo conoscevo male..."

WILHELM HERSCHEL

1811 - 1814 a Ludlow con Wilhelm Herschel:
"... acquistare dallo stesso astronomo, proprio il telescopio con cui questi scoprì il pianeta Urano..."
"... non vi è posizione più confortevole che quella di osservare le stelle zenitali stando seduti comodamente, e le braccia appoggiate sul bordo del tubo, come sul ciglio di un pozzo ..."

JULIUS VON HAYNAU

1 aprile 1849 tratta la resa con Haynau:
"... cadevano come tizzoni fumanti accanto a noi; l’interno delle case era ingombro di carboni ardenti e la strada ricoperta di cadaveri sparsi …".
"... ho visto la mia povera patria in fiamme come Troia; e il fumo di ogni casa in fiamme, saliva al cielo come il fumo di un incensorio immobile, Dio mio! Non una casa si è salvata!...".

NAPOLEONE III

"... nel 1856 in qualità di Commissario di Terra Santa si recò a Parigi per ottenere da Napoleone III la protezione dei luoghi santi, erano anni che non si rivedevano, quante volte da giovinetto era stato a Canino con i cugini e quante volte con essi, ebbe come precettore Padre Maurizio ...". "... nel 1859 Napoleone III, giunto a Brescia, a seguito del suo esercito, lo volle accanto a sé, nella residenza di palazzo Fenaroli...".

STENDHAL
(Marie-Henri beyle)

da "Le tombe di Corneto":
"... L’interpretazione che adotterei volentieri e che propongo al lettore, pur consapevole che è purtroppo priva di prove sufficienti, è quella che mi è stata insegnata dal venerabile p. Maurizio, che, per dieci anni, ha diretto numerosi e importanti scavi. Questo uomo, di un’eccellente amabilità e che conosce tutti gli storici antichi…"

ANTONIO CANOVA

Possagno, nell'atelier di Canova:
"...la colossale statua della religione, alta più di 30 palmi, di cui vedemmo il modello in gesso, non fu mai realizzata, né si ritrova nel suo catalogo ...".

LAURE D'ABRANTES

da "Ludlow:":
"... Padre Maurizio è un uomo di grande spiritualità e con una mente aperta che si appassiona di ogni cosa. È un buon musicista, possiede vaste conoscenze e può degnamente svolgere le funzioni di precettore ...
"... Vi assicuro che non è un uomo con un naso, è un naso con un uomo. Resta il fatto che il naso è un bravo musicista, un esperto competente e un ottimo conversatore ..."

CRONOLOGIA

1778

1778

Verolanuova, 17 febbraio 1778: nascita di padre Maurizio.

1800

Ferrara: La notte di Natale del 1800 celebra la sua prima messa.

1801

Roma, nomina a lettore di filosofia.

1805

Roma, nomina a lettore di telogia..

1806

Roma: accompagna Luciano Bonaparte nella visita alle catacombe di San Sebastiano.

1807

Roma: diventa precettore dei figli di Luciano Bonaparte.

1808

Canino: Luciano Bonaparte entra in paese, trasferendosi con il suo seguito a palazzo Farnese.

1810

mar di Sardegna: la marina inglese ferma Luciano Bonaparte in procinto di trasferirsi in America e lo conduce in Inghilterra con il suo seguito.

1810 - 1814

Ludlow: grazie alla conoscenza dell'astronomo Herschel creano un piccolo osservatorio astronomico.

1815

Parigi: incontra Napoleone Bonaparte.

1815

Milano: Viene arrestato e tradotto in Austria a Klagenfurt.

1815

Roma: Ritorna nel convento dell'aracoeli.

1816 - 1840

Canino: con Luciano Bonaparte approfondisce i propri studi.

1840

Viterbo: muore Luciano Bonaparte.

1846

Brescia: è trasferito nel convento di San Giuseppe.

1847

Brescia: nomina a provinciale per il Lombardo-Veneto.

1849

Brescia (primo aprile 1849): tratta la resa con Haynau.

1853

Brescia: nomina a commissario di Terra Santa.

1856

Parigi: propone a Napoleone III la custodia dei luoghi santi.

1859

Brescia: Napoleone III lo vuole accanto a sè mentre è ospite a Palazzo Bettoni.

1865

Brescia,25 marzo 1865: morte di padre Maurizio

1865